PG120: tra i terminali GND e PB.

PL500: tra i terminali GND (11) e PB (10).

PC190: tra i terminali GND (18) e DKey (19).

La fotocellula è alimentata, sia il trasmettitore che il ricevitore, attraverso i terminali GND e PHVcc del pannello.
Nel ricevitore faremo un ponte tra i terminali GND e COM e collegheremo il terminale normalmente chiuso o NC al terminale PH1 del pannello.

La serratura elettrica è collegata ai morsetti Lat+ e Lat-.
Per programmare il pannello PL1000, premere contemporaneamente i pulsanti Set e Down per 3 secondi. Il display visualizzerà il messaggio "LEA", quindi premere una volta il pulsante A sul comando del trasmettitore. Dopo 1-3 secondi, il display visualizzerà il messaggio "ARN" e inizierà il processo di apprendimento.

Chiusura della fotocellula → tra COM e IN1
Apertura fotocellula → tra COM e IN2
Strisce di chiusura → tra COM e IN3
Bande di apertura → tra COM e IN4

Sulla scheda FULL PRO, il comune della fotocellula si trova a destra dei terminali di ingresso della fotocellula: IN1 - IN2 - COM.

A seconda della funzione del pulsante, lo collegheremo tra il comune (COM) e l'ingresso corrispondente:
- IN7 → Pulsante alternativo (normalmente aperto).
- IN8 → Pulsante di arresto (normalmente chiuso).
- IN9 → Pulsante di chiusura (normalmente aperto).
- IN10 → Pulsante di apertura pedonale (normalmente aperto).

Per poter aprire due motori PL500 con lo stesso trasmettitore, è necessario programmare lo stesso comando su entrambi i motori. Entreremo quindi nella programmazione della scheda del motore 1 al parametro FE, che di default porta il pulsante 2 programmato per l'apertura pedonale e dovremo assegnare un valore diverso a 1 o 2, in modo che il pulsante B del trasmettitore non interagisca con il motore 1.
Successivamente, entriamo nella programmazione della scheda del motore 2 e accediamo al parametro FC (funzione di apertura) e assegniamo il valore 2 e passiamo al parametro FE (apertura pedonale) e programmiamo un valore diverso da 1 o 2, in modo che l'apertura pedonale del motore 2 non coincida con i pulsanti A e B del trasmettitore, che vengono già utilizzati per l'apertura dei motori 1 e 2.

Trasmettitore: alimentazione tra i morsetti GND e PH+. Ricevitore: alimentare i morsetti GND e PH+, eseguire un ponticello sulla fotocellula tra i morsetti GND e COM e infine collegare il terminale NC della fotocellula ai morsetti PH1 o PH2 del pannello.
L'apertura di un PL500 non può essere effettuata da un sistema citofonico, ma deve essere effettuata dalla centrale o con i pulsanti collegati al pannello per l'apertura normale o pedonale.

Il soft stop del motore ECO è impostato sulla vite del coperchio del cilindro anteriore. Deve essere impostato a 10° di giro ed entra in funzione negli ultimi 15 mm di corsa.

No, la MAGNET è una porta progettata per uso interno.

Sì, è possibile collegare i radar.

Collegare un pulsante normalmente aperto tra 11 (COM) e 13 (ALT) e collegare il ponticello J6 sulla scheda.

  • Con cerniera
    • Apertura verso l'interno:
      • Blocco in apertura impostato sulla valvola blu.
      • Bloccaggio regolabile sulla valvola rossa.
    • Apertura verso l'esterno:
      • Blocco in apertura impostato sulla valvola rossa.
      • Blocco in chiusura regolato sulla valvola blu.
  • Inclinazione
    • Tipo di chalet (si estende verso l'esterno):
      • Blocco in apertura impostato sulla valvola blu.
      • Bloccaggio regolabile sulla valvola rossa.
    • Tipo Preleva (spazza verso l'interno):
      • Blocco in apertura impostato sulla valvola rossa.
      • Blocco in chiusura regolato sulla valvola blu.
  • HLR: La regolazione del soft stop avviene tramite una vite situata nella parte superiore del coperchio anteriore del motore. Deve essere regolata con 10° di rotazione e influisce sia sul soft stop di apertura che su quello di chiusura negli ultimi 15 mm di corsa. Se la vite è completamente serrata, la corsa del soft stop (15 mm) andrà persa.

  • HB1: La regolazione del soft stop avviene tramite viti situate nella parte centrale e inferiore del motore, che modificano il soft stop degli ultimi 15° di corsa in apertura o in chiusura. Devono essere regolate con giri non superiori a 45° e bisogna tenere presente che se sono completamente chiuse si perdono gli ultimi 15° di corsa. A seconda del tipo di montaggio e della ferramenta utilizzata, le viti saranno regolate in apertura o in chiusura.

PDTE

Sì, si può fare.

Sì, si può fare.

Sì, la norma UNE-EN 12453:2018 regolamenta porte, cancelli e barriere motorizzate in installazioni industriali, commerciali o residenziali.

Disponiamo di apparecchiature con sistemi di sicurezza che limitano la forza dei motori o che rilevano eventuali schiacciamenti, limitando i possibili danni a oggetti o persone, ma per rispettare le normative e far sì che l'impianto funzioni in modo affidabile, è necessario integrare la sicurezza con dispositivi di sicurezza come fotocellule, bande passive, bande di rilevamento dell'impatto (resistive, ottiche, a pressione...) o apparecchiature simili.

L'alimentazione della fotocellula è collegata ai morsetti +24v e COM. Il contatto di sicurezza è collegato tra i terminali INF e COM. Accedere al menu dei parametri P2-14 e verificare che sia configurato come contatto NC.

 

Sì, i nostri radar e rilevatori di presenza utilizzano contatti liberi da tensione e sono quindi compatibili con qualsiasi porta automatica.

 

Sì, i nostri ricevitori MVSRT (inseribili) e SRM (da esterno) a 433MHz hanno la funzione di programmazione via radio, in modo da poter aprire la programmazione senza accedere fisicamente al ricevitore e agire anche su un pannello già installato.

Sì, nel nostro catalogo abbiamo ricambi per tutti i modelli powertech.

I motori scorrevoli della serie PL, i motori a cerniera della serie PW e i motori per tetti della serie PG condividono tutti lo stesso sistema di controllo con modulo WIFI. Tutti possono essere installati con estrema facilità:

  1. Collegare il modulo wifi alla scheda del motore e assicurarsi che sia alimentato.
  2. Installare l'applicazione MEDVA (eyeopen by powertech) sul telefono dal Play Store.
  3. Accedete al vostro account utente e, se non ne avete già uno, create un account e poi accedete.
  4. Se state creando un account da zero, riceverete un'e-mail con la quale potrete attivare il vostro account utente per la prima volta.

5. Una volta effettuato l'accesso, fare clic sul simbolo (+) per aggiungere un dispositivo.

6. Scegliere il tipo di dispositivo da aggiungere (a battente, scorrevole, a motore sul tetto...).

7. Inserire la password della rete wifi a cui il dispositivo si collegherà. Se la connessione è avvenuta correttamente, il LED blu si accende.

8. Appariranno i dispositivi rilevati; è necessario selezionare l'unità che si desidera registrare.

9. Assegnare un codice PIN che dovrà essere inserito due volte e che sarà necessario in futuro per alcune funzioni come l'accesso a un altro dispositivo, la regolazione delle impostazioni o il ripristino delle impostazioni di fabbrica.

  1. Installare fisicamente la telecamera nella posizione scelta, con l'antenna collegata alla telecamera e assicurare l'alimentazione tramite il trasformatore in dotazione.
  2. Installare l'applicazione MEDVA (eyeopen by powertech) sul telefono dal Play Store.
  3. Accedete al vostro account utente e, se non ne avete già uno, create un account e poi accedete.
  4. Se state creando un account da zero, riceverete un'e-mail con la quale potrete attivare il vostro account utente per la prima volta.
  5. Una volta effettuato l'accesso, fare clic sul simbolo (+) per aggiungere un dispositivo e selezionare Biicam.

6. Decidere se collegare la telecamera tramite cavo o rete Wi-Fi.

    • Se si utilizza il cavo, collegare il cavo di rete di un router alla telecamera e selezionare Rete cablata nell'app.
    • Se lo si fa tramite wifi, si dovrà selezionare l'opzione Codice QR e seguire i passaggi successivi.

7. Assicurarsi che la fotocamera sia alimentata e premere il pulsante RESET per 5 secondi fino a quando il LED lampeggia o viene emesso un segnale acustico.

8. Selezionare una rete wifi a 2,4 GHz e inserire la password della rete wifi.

9. Sullo schermo del telefono viene generato un codice QR, che deve essere mostrato alla fotocamera a circa 20 cm di distanza per essere scansionato.

10. L'app indicherà che si sta connettendo alla rete wifi e darà la possibilità di assegnare un nome al dispositivo connesso. Una volta confermata, la telecamera sarà connessa alla nostra App.

 

Controllare gli indicatori LED sul modulo e verificare se c'è un problema. La maggior parte dei problemi è causata da un segnale wifi debole.

  • Il LED blu non lampeggia durante l'accoppiamento del modulo Wifi: Premere il pulsante P sul modulo Wifi.
  • I LED blu e verde lampeggiano quando il modulo viene accoppiato per la prima volta: la password della rete wifi è stata inserita in modo errato.
  • Il LED rosso lampeggia durante l'inserimento del pin: il pin inserito non è corretto.
  • Led rosso acceso: si è verificato un errore nel sistema e occorre ripristinare i valori di fabbrica premendo il tasto P per 5 secondi e premendo il tasto R (la luce blu dovrebbe lampeggiare).
  • Led verde lampeggiante: il sistema non è in grado di connettersi alla rete wifi. Provare a riconfigurare e controllare la potenza della rete wifi, che potrebbe essere troppo debole per un corretto funzionamento.